Il costo dell’assicurazione per droni

Il costo dell’assicurazione per droni è una voce di spesa che è fondamentale considerare quando si acquista un velivolo di questo tipo. Dal 2014 – per la precisione dal 30 aprile – quello che per anni è stato un campo privo di regolamentazioni è diventato oggetto dell’attenzione del legislatore, che ha reso obbligatoria la sottoscrizione di contratti assicurativi a tutela di oggetti e persone.

Assicurazione drone: i pacchetti base

Quando si tratta di analizzare il costo dell’assicurazione per droni è fondamentale partire dai pacchetti base per hobbysti (ricordiamo che anche i droni di piccoli dimensioni devono essere assicurati).

A quanto ammontano questi pacchetti? A un costo che varia dai 20 ai 25€ annui (massimale pari a 1 milione di euro).

Assicurazione per drone: quali altre possibilità?

Per analizzare il costo dell’assicurazione per droni è necessario come appena ricordato partire dalle basi e salire verso i pacchetti destinati ai velivoli di maggiori dimensioni. A tal proposito può essere utile informarsi sulla copertura avanzata, che consente per esempio di assicurare le operazioni in caso di utilizzo di più droni.

In questo caso si spendono circa 30€ all’anno e si ha la possibilità di coprire fino a 3 milioni di euro di franchigia.

Il costo dell’assicurazione per droni: parliamo di SAPR non offensivi e SAPR inoffensivi

Il costo dell’assicurazione per droni implica l’attenzione anche alla distinzione tra SAPR non inoffensivi e SAPR inoffensivi. Di cosa stiamo parlando? Dell’acronimo di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto. Cosa si può dire in merito all’assicurazione? Che generalmente non vi è una grande differenza tra le coperture per le due tipologie di droni.

A seconda della compagnia assicurativa è possibile avvalersi di particolari offerte promozionali (un esempio efficace al proposito riguarda i soci del magazine Dronezine, che possono usufruire di un’assicurazione annua pari a 193,50€ per i SAPR inoffensivi e a 258 per i SAPR non inoffensivi).

Assicurazioni droni: la tipologia di operazioni

Il costo dell’assicurazione per droni è solo una parte delle informazioni che è necessario prendere quando si punta a coprire il proprio velivolo. Un alto aspetto che è necessario approfondire riguarda la tipologia di operazioni che si possono effettuare. Le operazioni eseguibili con i droni si distinguono in critiche e non critiche.

Qual è il discrimine? Per avere le idee chiare in merito è necessario fare riferimento al regolamento Enac.

Assicurazione droni e operazioni critiche: tutte le informazioni

Il costo dell’assicurazione per droni dipende anche dalla natura delle operazioni che si ha intenzione di effettuare con il velivolo. A tal proposito è utile chiarire la distinzione tra operazioni critiche e operazioni non critiche.

Secondo quanto previsto dal regolamento Enac, sono definibili come operazioni critiche tutte quelle operazioni di volo che si svolgono in luoghi particolarmente affollati – piazze, strade, stadi, luoghi con grandi assembramenti – con una zona operativa compresa tra i 70 e i 150 metri di altezza e un raggio operativo di 500 (si tratta di un raggio d’azione molto corto, che non consente per esempio di utilizzare il drone per scopi di guardia notturna).

Assicurazioni per droni e operazioni non critiche: tutte le informazioni

Quando si approfondisce il costo dell’assicurazione per droni si deve analizzare anche la natura delle operazioni non critiche. Che cosa prevedono? L’utilizzo del drone in situazioni in cui non si mette a rischio l’integrità delle cose e l’incolumità delle persone.

Per quanto riguarda metri d’altezza e raggio operativo i valori limite corrispondono a 70 e 200 metri.

Essere in regola con il drone non significa solo controllare i dettagli relativi all’assicurazione e avere le idee chiare sulla natura delle operazioni che si ha intenzione di effettuare, ma considerare anche i requisiti.

Quali sono? La maggiore età e la possibilità di presentare un attestato di preparazione in campo aeronautico. Cosa è necessario di preciso? Un attestato di volo civile o sportivo.

La disponibilità di corsi sul mercato è ancora contenuta, ma la normativa Enac ha portato gli operatori del campo a impegnarsi per trovare nuove soluzioni da proporre a chi acquista un drone sia per hobby, sia per utilizzarlo per scopi professionali.

Il costo dell’assicurazione per droni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *