Corso patente drone: quando serve? Quali gli istituti accreditati?

Normativa Enac e corso patente drone: le novità in vigore da settembre 2015

Sempre più utilizzati, i droni sono ormai entrati a far parte della nostra vita quotidiana. Ma quali sono le competenze necessarie per pilotarne uno? Quando si utilizza un drone è necessario tenere in considerazione una serie di fattori che non tutti conoscono, per questo l’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) ha introdotto una licenza specifica che può essere ottenuta seguendo un corso patente drone.

Ma come ottenere la patente drone? Quali sono le ultime novità normative in materia? Il 15 settembre 2015 è entrato in vigore il nuovo regolamento dell’Enac, la norma prevede che tutti i droni, inclusi quelli piccoli di plastica, non possano volare oltre i 70 metri di altezza senza permesso e definisce varia limitazioni a seconda di massa e potenza. Ma analizziamo nel dettaglio le principali novità introdotte.

Innanzitutto se si utilizza il drone nelle aree urbane, è vietato sorvolare assembramenti di persone e vi è l’obbligo di rispettare anche le norme di sicurezza che non rientrano nel regolamento Enac, incluse quelle sulla privacy e gli eventuali regolamenti comunali.

Patente drone Enac: ecco quando serve

I proprietari di droni con peso inferiore ai 300 grammi e che arrivano a una velocità non superiore ai 60 km/h possono ottenere il permesso di volo attraverso una procedura semplificata. In questo caso infatti non è necessario seguire alcun corso patente drone né ottenere l’attestato di pilota, che non è dunque soggetto ad alcuna visita medica.

Sarà sufficiente dunque inviare all’Enac tutta la documentazione relativa al drone. Diversa è invece la situazione per i droni sotto i 2 kili con caratteristiche di inoffensività certificate dall’Enac (o da un’organizzazioni riconosciuta dall’ente). In questo caso infatti si possono effettuare operazioni solo se si è superata la visita medica e ottenuta la licenza.

Va precisato inoltre che per tutte le operazioni critiche, ossia quelle che prevedono il sorvolo di aree popolate in caso di avarie o malfunzionamenti, è necessario essere in possesso della licenza concessa seguendo l’iter tradizionale.

Va precisato inoltre che con la nuova normativa non è più necessaria la visita medica di classe II e che la nuova licenza per la guida dei droni diventa obbligatoria da aprile 2016. Ma come si prende la patente per il drone? Dove seguire i corsi?

Corso patente drone in aula e online: ecco come fare

Attualmente in Italia ci sono circa 100 scuole riconosciute dall’Enac, tra cui alcune offrono anche la possibilità di seguire il corso patente drone online. In ogni caso con circa 10 ore di volo l’utente apprende i principi base per guidare un drone, sufficienti per pilotare anche i modelli più grandi e sofisticati dotati di Gps e schermo.

I corsi online permettono di imparare a pilotare un drone seguendo le lezioni direttamente da casa tramite una piattaforma per la formazione e-learning. Possono frequentare i corsi sia i cittadini che necessitano dei droni per motivi lavorativi sia gli appassionati del settore che desiderano pilotare droni per divertimento.

Quanti aspirano a diventare piloti professionisti dovranno però seguire delle lezioni aggiuntive a quelle previste per il corso base (mirato alla formazione di piloti non professionisti) che riguardano le regole di volo, la normativa vigente in materia di droni e la meteorologia. Nei corsi avanzati è previsto anche lo studio del funzionamento del drone.

Una volta superato l’esame, gli studenti che desiderano ottenere l’accreditamento come operatore riconosciuto Enac possono intraprendere il percorso di autorizzazione del Sapr (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto). Ricordiamo infine che sul sito ufficiale di Enac (enac.gov.it) è disponibile tutta la modulistica per la domanda di rilascio autorizzazione (necessaria per poter pilotare il drone), nonché l’elenco completo degli istituti riconosciuti per la formazione dei piloti.

corso patente drone

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *